Argomenti


Contributi

ilVortex
blog personale

club City
sito e webzine


Scrivi

Parenti & Amici

Il calendario 2019 è pronto per tutti gli amici
che lo vorranno scaricare.

Gli altri sono tutti nella sezione Repository.

Vanitas vanitatum

Giorgio Ginelli, dicembre 2018

Una giovane donna si mostra seminuda, ma con un gesto di maliziosa pudicizia stringe in mano lo stelo di un fiore che allude all’essere ancora nel fiore della vita. Il bimbo che l’abbraccia e il cadavere retrostante alludono alle età della vita. L’allegoria della vita umana è rafforzata dalla presenza incombente della morte, munita di falce livellatrice. Il significato ammonitore è evidente: la morte arriva per tutti e il tempo annulla inesorabilmente anche la fresca avvenenza di questa fanciulla.
Si tratta di un dipinto del 1540, “Vanitas” (La fanciulla e la morte), dall’artista bavarese Barthel Beham conservato alla Pinacoteca di Amburgo. È un perfetto esempio del richiamo della catechesi cristiana alla fugacità dell’esistenza e alla morte; contiene in modo decisamente esplicito l’invito ossessivo a vivere virtuosamente per schivare la dannazione eterna...

(il testo completo lo potete leggere nell'ultima pagina del calendario)

 

Fate clik sull'immagine per visualizzarlo oppure con il pulsante destro del mouse selezionate e salvatelo sul vostro computer (è in formato PDF e pesa 2,5 MB).

Potete anche stamparlo fronte/retro in formato A4 su carta patinata semilucida e rilegarlo ad anelli sul lato superiore.

Ogni mese si compone di due pagine e nelle facciate superiori è previsto lo spazio per il foro.